Il Porto di Capo Gallo

Il Porto di Capo Gallo ( SIC 39 )
38°13′,40 N -13°19′,40 E
Palermo CAP 90151 – Località Mondello

Porto di Capo galloIl porticciolo di Fossa del Gallo è esclusivamente turistico ed è utilizzato dalle imbarcazioni da diporto e quale banchina rifugio per i pescatori di Mondello e Sferracavallo.

Nel porticciolo ha sede la Motomar- Cantiere del Mediterraneo S.p.a. che può offrire una completa assistenza nautica; n. 2 pontili galleggianti di m 54 ciascuno + 1 di m 104 (stagionale) oltre ad una struttura “porto asciutto” per 135 posti barca a terra.

Il porticciolo è costituito da un molo a tre bracci lungo 250 m circa banchinato per il 75%; nel suo interno sono sistemati un pontile galleggiante a forma di “L” ed un pontile a ridosso della diga foranea quale prolungamento della banchina (stagionale). La superficie dello specchio d’acqua è di mq. 45.000 circa. il Tirante d’acqua (profondità) mt. 2 – 7. Gli spazi a terra, banchine pontili mt. 21.000 circa.

  • Orario di accesso: continuo.
  • Accesso: tenersi al centro dell’imboccatura; velocità massima 3 nodi.
  • Molo foraneo a gettata di scogliera con protezione di massi artificiali: larghezza in sommità mt. 7,50; larghezza in basamento mt. 35; altezza muro paraonde + mt. 6,00.
  • Molo sottoflutto a gettata di scogliera: larghezza in sommità mt. 5,50; larghezza basamento mt. 24; pontili a giorno su telaio metallico in acciaio o ferro zincato.
  • Fari e fanali: 3198 (E 2004) – faro a lampi lunghi bianchi, grp. 2, periodo 15 sec., portata 16 M, a Capo Gallo (visibile da 077° a 297°); n° 2 fanali uno verde sul molo di sopraflutto e uno rosso su quello di sottoflutto.
  • Fondo marino: roccioso, sabbioso.
  • Fondali: in banchina da 2,5 a 4 m
  • Radio: vhf canale 16 (stagionale).
  • Posti barca: 150 a mare, 135 a terra.
  • Lunghezza massima: 18/20 m.
  • Divieti: di balneazione.
  • Venti: grecale (II quadrante).
  • Traversia: scirocco.
  • Ridosso: da tramontana.
  • Rade sicure più vicine: porto di Palermo.
  • Esperto Locale: Ing. Sergio Ferrante responsabile tecnico Motomar